Yandex.Metrica

Come recuperare crediti ECM a distanza

La Commissione nazionale per la formazione continua (ECM) ha dato l’ok alla proroga di un anno per il conseguimento dei crediti formativi relativi al triennio 2014-2016.

Ci sarà un altro anno di tempo (tutto il 2017) per ottenere i crediti ECM per Pediatri che mancano al soddisfacimento del monte crediti previsto per il triennio 2014-2016.

In questo articolo facciamo chiarezza su quali saranno le implicazioni pratiche per tutti i Pediatri alle prese con il programma di educazione continua in medicina (ECM), una sorta di vademecum ECM sulla proroga 2017.

In cosa consiste esattamente la proroga sui corsi ECM 2017

 

Nella riunione del 13 dicembre scorso, la Commissione nazionale per la formazione continua ha stabilito che il professionista sanitario avrà tempo fino al 31 dicembre 2017 per mettersi in regola con i crediti ECM del triennio appena concluso, nella misura massima del cinquanta per cento (50%) del proprio obbligo formativo.

Puoi leggere il comunicato integrale, pubblicato sul sito di Agenas (Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali), cliccando qui (http://ape.agenas.it/comunicati/comunicati.aspx?ID=100)

Chi può beneficiare della proroga ECM?

 

Potranno mettersi in regola con i crediti ECM mancanti solo coloro che alla data del 31/12/2016 hanno conseguito almeno 75 crediti ECM, ovvero la metà del fabbisogno di 150 crediti dell’intero triennio 2014-2016. Sono da considerarsi esclusi dal conteggio dei 150 crediti eventuali esoneri ed esenzioni dall’obbligo degli ECM.

Come saranno considerati i crediti ECM maturati nel corso del 2017?

 

È importante sapere che i crediti acquisiti nel 2017, quale recupero del debito formativo del triennio 2014-2016, non saranno computati ai fini del soddisfacimento dell’obbligo formativo relativo al triennio 2017-2019.

Coloro che sono indietro nei crediti ECM, potranno recuperarne fino a un massimo di 75 crediti ECM che gli saranno riconosciuti come validi per il triennio 2014-2016. Solo una volta soddisfatto il debito formativo, si iniziano ad accumulare i crediti per il nuovo triennio 2017-2019 rimane invariato (150 crediti complessivi)

Maturare i crediti ECM mancanti permette ad ogni professionista di ottenere la certificazione di soddisfazione del debito formativo per il triennio 2014-2016. La certificazione è rilasciata su richiesta del professionista al proprio Ordine o Collegio

La proroga ECM è una sanatoria?

 

La comunicazione della Commissione nazionale ECM è stata accolta da sospiri di sollievo ma anche da inevitabili polemiche. Molti Odontoiatri si chiedono: “a cosa serve essere in regola con i crediti se poi arriva l’ennesimo rinvio?”

E’ bene chiarire che la proroga non ha l’effetto di una sanatoria. I crediti ECM mancanti vanno completati tutti, senza alcun tipo di sconto. Solo chi ha assolto all’obbligo formativo per tempo, ha diritto ai bonus (sconti) sul numero di ECM per il triennio 2017-2019.

Ecco come calcolarli:

  • Chi ha acquisito un numero di crediti compreso tra 121 e 150 nel 2017-2019 avrà una riduzione di 30 crediti e quindi dovrà accumulare 120 crediti ECM;
  • Chi ha acquisito un numero di crediti compreso tra 80 e 120 avrà una riduzione di 15 crediti e quindi dovrà accumulare 135 crediti ECM.

 

Se ho iniziato un corso online nel 2016 e non l’ho terminato, posso dunque completarlo nel 2017?

 

La proroga temporale di un anno per ottenere i crediti mancanti per il triennio terminato il 31/12/2016 non implica un prolungamento dei termini di accreditamento dei corsi scaduti il 31/12/2016.

Gli eventi formativi accreditati nel 2016 (corsi online) previsti in chiusura il 31/12/2016 (o in data antecedente) non saranno in alcun modo riaperti per effetto della proroga ECM 2017. Per recuperare il debito formativo sarà necessario partecipare all’edizione 2017 dei corsi ECM online.

Sono aperte le iscrizioni ai corsi ECM 2017. Consulta subito il nostro catalogo di corsi ECM online 2017 per Pediatri.

 

CATEGORIE BLOG